Houston Chronicles #52

Keeyau!  Oggi vi parlo del leggendario Texas Crawfish. Che è un gambero di fiume stile Bubbagump meglio noto come gambero della Louisiana, ma in Texas non sono invidiosi. Ogni texano – pardon – ogni uomo del Sud che sia degno di questo nome adora il Crawfish che si riproduce soprattutto a fine aprile e invade ogni fiume da qui a 500 km rendendo indispensabili strategiche ma gustose Sagre di Crostacei, più elegantemente chiamate Crawfish Festival, grazie ai quali notevoli tonnellate di gamberi spariscono nella panza di migliaia di texani.
Qualche tempo fa anche io mi sono sottoposta a questa tortura locale trovandola in realtà sguaiatamente crassa e goduriosa. Ok, in realtà mi sono imbucata ad una festa all’aperto e ho mangiato un piatto gigante di gamberi dopo aver sfinito con mille domande l’anziano cuoco che stava bollendo i gamberi per commensali oversize.

crawfish 2Cajun Boiled Crawfish
La semplice bollitura è il modo più popolare per cucinare il gambero nel Sud degli Stati Uniti. Ecco il metodo che ho imparato qui ad Old Town Spring (TX).

Prendere almeno 10 kg di gamberi vivi. Pulirli nel modo più accurato possibile da residui di fiume (alghe soprattutto). Prendere un paiolo gigantesco e mettere a bollire l’acqua secondo le seguenti proporzioni: 1 gallone, ovvero quasi quattro litri di acqua ogni kg di gamberi.  L’anziano cuoco texano consigliava una dosa texana: 2,5 kg di gamberi per ogni adulto. Quindi siamo sui 40 lt d’acqua. In attesa che bolla, aggiungere all’acqua: cipolle, limoni tagliati a metà, aglio, grani di pepe, sale in abbondanza (su 40 lt poco più di mezzo kg dovrebbe bastare), peperoncino, spezie varie e una botta di pomodori. Fate pure ad occhio. Il criterio – promette l’anziano cuoco texano – è quello di insaporire l’acqua come fosse un minestrone. Una volta che l’acqua condita bolle, buttateci senza pietà i gamberi ancora vivi. Nel giro di 10 minuti dovrebbero cuocersi. Spegnete il fuoco e lasciate i gamberi in immersione per un altro quarto d’ora in modo che assorbano i condimenti. Grazie al loro colore naturale all’aggiunta del pomodoro, dl peperoncino e delle spezie dovrebbero diventare di un bel rosso aragosta. Poi tirateli fuori e serviteli in generosissime porzioni con sughetto annesso.
In Texas li servono accompagnati da patata bollita e pannocchia. In Louisiana con funghi e cavolo.
Il gambero va mangiato subito. Rigorosamente senza posate, cercando di fare più rumore possibile con la lingua e sporcandosi a più riprese maglia e pantaloni. Dopo i primi 10 minuti non vi sentirete più la bocca a causa del peperoncino. Passa. Dopo qualche ora.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *