Kolache, il panino cèco che ha conquistato il Texas

houstonchroniclesAnalogamente alla Dr. Pepper (di cui ho parlato qui), c’è una tasting experience che non può mancare se venite a trovarmi in Texas: assaggiare un kolache. Anche se di origine Ceca, il Kolache è l’essenza dello street food texano assieme a tacos e burritos. Un kolache è un paninetto, dolce o salato, generalmente servito appena sfornato. Ha le forme più disparate, quindi prima di capire cosa era effettivamente un kolache ci ho messo un po’ di tempo: è una brioche o un panino? piatta o tondeggiante? dolce o salato? Insomma una gran confusione. L’unica cosa certa è che, a differenza di altri street food texani, il kolache è la cosa più vicina all’idea di cibo sano che vi può capitare.

Dopo innumerevoli ma necessari sacrifici posso catalogare con sufficiente approssimazione due specie di kolache: quello appiattito – e allora la guarnizione è nella parte superiore – e quello imbottito – e allora il ripieno è cotto direttamente all’interno del pane.  Se si tratta di un kolache piatto, può assomigliare vagamente una una girandola glassata o ad una brioche alla panna cotta. Ottimo. Se si tratta di un kolache imbottito è a tutti gli effetti un panino con formaggio, prosciutto, oppure marmellata, nutella e così via.

Se vi capita di stancarvi delle untuose offerte dei fast food, il kolache è la risposta giusta. Gustoso, economico e portatore di livelli di colesterolo accettabili. Fosse nato a New York sarebbe un nuovo bagel, ma quella volta le comunità Ceche sono venute a coltivare il Texas, e quindi la fortuna di questo ottimo prodotto da forno è rimasto un po’ in sordina. Non nello stato della Stella Solitaria che dedica al panino diversi Festival. A Caldwell, “capitale texana del kolache”, c’è il più famoso (ogni seconda domenica di settembre). Altri festival a East Berbard, Crosby e Hallettsville, tutte località abbastanza vicine a Houston.

Spread the love

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *